convenzioni | fotogallery | guestnote

ita | eng Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

Per un giorno importante

Hotel Naples organizza per la tua festa di laurea una magica serata [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

OFFERTA .

Mareluna, questa notte sarai mia ancora, fino a che la luce [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

Pacchetti Sale Meeting.

Day meeting: A partire da € 55,00 per persona, al giorn [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

Long stay.

Sconto del 15% per 7 notti Sconto del 10% per 3 notti [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

In viaggio tra gli scavi di Pompe.

L'hotel Naples situato nel cuore della città offre un [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

Napoli

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Napoli e il suo golfo

Nel mondo Napoli è conosciuta per la straordinaria bellezza e magnificenza del golfo e delle sue isole (Capri, Ischia e Procida), che godendo di un clima ideale diventano meta di milioni di visitatori.

Tra le isole, la maggiore per notorietà è Capri conosciuta sin dall’antichità dagli imperatori romani, poi nel Novecento divenne nota come ritrovo di intellettuali e artisti di tutto il mondo. Capri oggi è una delle mete preferite del jet-set.

Ischia, denomintata l’Isola Verde per i suoi scorci naturali incontaminati, è tra le isole del golfo forse quella più romantica e tranquilla dell’arcipelago. Ischia è stata da sempre musa di poeti e scrittori ammaliati dai suoi incantevoli panorami e dal suo mare cristallino.

Procida è la più piccola delle isole partenopee. Poco turistica, Procida mantiene immutate le tradizioni marinare più antiche, offrendo ai visitatori profumi e sapori tipici della tradizione isolana.
Per informazioni su Ischia, Capri e Procida rivolgersi al ricevimento dell'hotel Naples.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Museo Cappella San Severo

Il Museo Cappella Sansevero è un girello del patrimonio artistico internazionale. Bellezza e mistero si intrecciano all’interno creando un’atmosfera unica fuori dal tempo. Il Cristo Velato, posto al centro della navata della cappella, rappresenta una delle opere più note e suggestive al mondo. L’opera la cui immagine è famosa per la prodigiosa “tessitura” del velo marmoreo quasi da rendere ancora più nude ed esposte le povere membra, e inesorabili e precise le linee del corpo martoriato del Cristo.
Lo scultore Giuseppe Sammartino “ricama” minuziosamente i bordi del sudario e si sofferma sulle trafitture dei chiodi sui piedi e sulle mani, realizzando un’opera così realistica da imprimersi indelebilmente nella memoria del visitatore e da indurlo partecipe al dolore del Cristo.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Maschio Angioino

Detto anche castel Nuovo, il castello fu edificato da Pierre d’Agincourt, architetto di Carlo I d’Angiò seguendo il modello francese del castello di Angers. Fu modificato da Alfonso I di Aragona nel XV secolo. All’ingresso il visitatore passerà sotto l’arco trionfale dello stemma degli aragonesi. All’interno rimangono la cappella Palatina e la sala dei Baroni. Dalla terrazza vista sul porto e sul Vesuvio.
Museo Archeologico Nazionale

Uno dei musei più ricchi al mondo per le antichità greche, romane, etrusche ed egizie, con innumerevoli opere provenienti dagli scavi di Pompei ed Ercolano. L’edificio, sede dell’Università dal 1616 al 1777, è stato trasformato in museo nel 1822 e da allora fino ad oggi ospita ogni anno numerose mostre di rilievo internazionale.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Teatro San Carlo

Accanto al Palazzo Reale è possibile ammirare la facciata del Teatro San Carlo, secondo Teatro d’Italia dopo la Scala di Milano. Il più antico teatro operante in Europa, fu costruito sotto il regno di Carlo di Borbone, poi ricostruito nel 1816 in stile neoclassico.

L’interno splendido con i suoi sei piani di logge, la loggia reale ed il soffitto sul quale è rappresentato un affresco di Apollo con le muse. Negli ultimi anni si è svolto un'intensa attività tesa al recupero dell'opera buffa settecentesca di scuola napoletana, anche con la collaborazione del Maestro Roberto De Simone.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

La Chiesa del Gesù Nuovo

È il capolavoro dell’arte barocca in Napoli. Fu costruita nel XVI secolo dai gesuiti sul luogo del rinascimentale Palazzo Sanseverino, di cui conserva la facciata in bugnato in punta di diamante. L’interno si presenta molto ricco per il rivestimento in marmi policromi delle pareti, per le ricchissime decorazioni degli altari e delle cappelle, per il gran numero di sculture in marmo. All’interno della chiesa si custodiscono le spoglie di San Giuseppe Moscati, canonizzato nel 1987 e molto venerato dai fedeli.

Il centro della piazza è caratterizzato dalla guglia dell''Immacolata, eretta nel 1751, ed è sormontata da una statua della Madonna in rame dorato. L''8 dicembre i pompieri salgono con una scala per porre sulla testa della Vergine Maria una corona di fiori.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Spaccanapoli

Questo asse segue il decumano romano inferiore formato dalle vie Benedetto Croce e San Biagio ai Librai. Questa è una passeggiata che deve essere fatta a piedi all’ora in cui i negozi sono aperti per godere pienamente il fermento e la vitalità della città.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Via San Gregorio Armeno

S. Gregorio Armeno è la famosissima strada degli artigiani del presepe, conosciuta in tutto il mondo per le sue innumerevoli botteghe dedicate all’arte presepiale.

Le straduccie e le botteghe possono essere visitate tutto l’anno. La strada congiunge perpendicolarmente i due decumani, il maggiore e quello inferiore, e seguendo il loro percorsi si giunge in un mondo di colori, suoni, magia che è la via dei presepi.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Palazzo Reale

Progettato da Domenico Fontana nel 1600. All’esterno si può ammirare il lungo prospetto rosso, 161 metri, in stile neoclassico e le statue dei sovrani che regnarono a Napoli. All’interno il visitatore resta incantato dalla scala d’onore a doppia rampa, che porta al primo piano dove si trova il Museo dell’appartamento storico, sede di una preziosa collezione di oggetti d’arte.
Di grande effetto sono la sala del Teatrino di Corte, il salone centrale, la Sala del Trono, la Cappella Reale e la Stanza della Regina dalla quale si accede alla terrazza con vista sul golfo di Napoli.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Piazza del Plebiscito

Situata nel cuore della città, qui si affacciano la basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Reale, il Palazzo Salerno e il Palazzo della Prefettura. La piazza fu per secoli uno slargo irregolare, dove si svolgevano le feste popolari. Solo nel Seicento fu “regolarizzata” anche per la costruzione del nuovo Palazzo Reale, opera di Domenico Fontana. Verso la metà del settecento ci furono ancora graduali trasformazioni attuate dagli architetti che lavoravano sul vicino Palazzo Reale. Ma solo all’inizio dell’Ottocento, nel periodo napoleonico la piazza cambiò completamente volto. Per ordine dei monarchi francesi furono demoliti troppi edifici religiosi e vennero eretti i palazzi di stato al fine di rendere la piazza inserita nel contesto urbano della città.
Al centro del colonnato spicca la basilica di San Francesco di Paola, che ne è l’elemento dominante e fu eretta da Ferdinando I come ex voto per aver riconquistato il Regno dopo il decennio di dominio francese.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Napoli sotterranea

Le leggende, i segreti e le storie di questa città vivono ancora nelle sue cavità. Una città sotterranea si insinua lungo le strade del centro storico. Queste cavità, almeno 700, hanno avuto ne tempo diverse destinazioni: utilizzate come rifugi durante le guerre mondiali, come luoghi segreti di incontri o come ossari nel caso del Cimitero delle Fontanelle.

Le visite guidate partono da piazza San Gaetano al centro storico e da vico Sant’Anna di Palazzo nei quartieri spagnoli. Un itinerario di grande suggestione che rimane per sempre nella memoria del visitatore.
La città e la piazza artenopea ha un antico splendore, il golfo, il palazzo reale e la chiasa del Gesù. Il ricevimento dell'albergo è disponibile per qualsiasi informazione.

C.so Umberto I, 55 80138 Napoli - Italy
tel. (+39) 081.551.70.55
fax. (+39) 081.009.12.09

Lunedi storico..... alla .

Oggi usciti dal nostro Hotel, voltiamo lo sguardo al cielo d [..]

Hotel Naples Italy Albergo Napoli 4 stelle al centro storico C.so Umberto Universita Federico II via Mezzocannone porto Molo Beverello stazione centrale Hotels Alberghi Garibaldi. camere, quattro, offerte, speciali, rettifilo

Newsletter

email